Info

  • Gerardo Carnimeo
  • Counter 34733
  • Ultimo aggiornamento 6 marzo 2018
  • Design by:
  • Share/Bookmark Condividi su Facebook

Sono nato a Bari nel 1955, insieme a mia sorella Irene: gemelli.
Ma non eravamo soli, c'erano altri fratelli ad aspettarci. Quando, al matrimonio di uno di loro ci fecero la foto (l'unica con mio padre e mia madre), sembravamo una squadra di calcio.



La passione per il disegno iniziò quando zio Gerardo mi regalo' una splendida scatola di matite colorate: avevo quattro anni.
Ho frequentato il Liceo Artistico, diplomandomi con il massimo dei voti. A 14 anni mi appassionai al cinema, iniziando a fare riprese per matrimoni in pellicola super 8, montate con la moviola e sonorizzate con pista magnetica. Sentivo che era un'arte con la quale potevo esprimere molte piu' cose che con la sola pittura. Per questo terminato il liceo, mi iscrissi a Scenografia, Accademia di Belle Arti, per avvicinarmi al cinema dal punto di vista dell'ambientazione.

Nel frattempo avevo anche fatto conoscenza del Movimento dei Focolari. Il carisma di questo Movimento, fondato da Chiara Lubich nel 1943, e' l'unità, la fratellanza universale.
Fui colpito dalla vita di quelle persone e dalla loro esperienza, al punto che cambio' completamente la mia vita. Con altri giovani di questo Movimento, tra le altre cose, organizzammo un complesso musicale facendo spettacoli in giro per la Puglia. Cantavo e suonavo la chitarra.



Nel 1979, dopo aver fatto a Roma il servizio militare, durante il quale ho realizzato diversi quadri, partii per Loppiano, una cittadella internazionale del Movimento, situata vicino Firenze. Qui ho trascorso due anni, lavorando al Centro Artistico dell'Azur, disegnando poster e progettando oggetti di artigianato in legno.



ma soprattutto vivendo esperienze importanti, nella scuola internazionale, con altri duecento giovani e famiglie, provenienti da tutto il pianeta. (Nella foto, durante una gita coi compagni di corso, sulle Dolomiti).



Dopo l'esperienza di Loppiano ed una breve parentesi nella comunita' di Mantova, sono stato invitato a lavorare come grafico nella redazione della rivista Citta' Nuova, il periodico quindicinale del Movimento dei Focolari. Di questa redazione ho fatto parte per 21 anni,



occupandomi di tutto, dall'archivio, ai servizi fotografici,



all'impaginazione del giornale e al passaggio dalla composizione in piombo alla informatizzazione completa di tutto il processo di produzione redazionale,



compresa la correzione del colore e il processo di stampa in tipografia.
Durante i primi anni a Roma ho frequentato l'Istituto Europeo di Design, diplomandomi con il massimo dei voti in Graphic Design e negli anni seguenti ho rinnovato per tre volte il progetto grafico della rivista, che dal bianco e nero e' passata ad essere completamente a colori.

Nel 2003 si sono create le condizioni per poter fare un nuovo tipo di esperienza di lavoro, rispolverando alcuni talenti che erano rimasti nel cassetto.
In quell'anno ho realizzato il mio primo cortometraggio, "Lettera senza tempo", (vedi sezione menu video) che pur essendo solo l'elaborato finale di un corso di regia di due mesi, di fatto e' diventato quasi un'opera prima, che con mia grande gioia, continua ad essere visto da molte persone. L'argomento di cui tratta infatti, l'aborto, e' di continua attualita'.
Alla fine del 2003 mi sono trasferito a Rocca di Papa, dove ho collaborato, per tre anni, con un Centro audiovisivi, usando strumenti di ripresa e montaggio professionali.



Nel 2005 ho realizzato, per conto della Pia Associazione Luisa Piccarreta, della Diocesi di Trani , un documentario di 50 minuti sulla vita della Serva di Dio Luisa Piccarreta, tradotto poi anche in inglese. Tale documentario è stato trasmesso su Rai2 la notte del 26 dicembre 2006, con una audience di 135.000 telespettatori.

Dal 2007 vivo a Pescara dove sto avviando una attività da free-lance, realizzando lavori di grafica, audiovisivi e pittura, utilizzando anche tecniche digitali; ho collaborato con la Regione Abruzzo in uno stage per la realizzazione di un info-point da allestire nella nuova sede del Consiglio Regionale, oltre ad elaborati grafici vari: periodici, manifesti, depliant, inviti.

Infine questo sito, frutto della collaborazione con Carlo Cesarini, giovane web-master conosciuto durante lo stage suddetto, e' una nuova frontiera che si apre: non pensavo avrei mai avuto un sito web dove poter mostrare i miei lavori: Carlo Cesarini mi ha convinto ed eccomi qua. Per questo esprimo a lui la mia sincera gratitudine per il suo lavoro altamente professionale.
Spero, con questo sito di poter contribuire, nel mio piccolo, a diffondere cio' che di buono, di bello e di vero c'e' intorno a noi, al di la' delle apparenze, perche' "fa piu' rumore un albero che cade, che una foresta che cresce".

Dal maggio del 2015 risiedo a Trento nella comunita' del Movimento dei Focolari, la cui fondatrice, Chiara Lubich, e' nata a Trento.